Facci sapere yoga

Feed Rss


Ipertensione e Yoga

 Per funzionare correttamente, il corpo umano deve mantenere una pressione sufficiente sangue, per permettere al sangue di essere spinta a tutte le arti e il flusso in tutto il corpo. Tuttavia, quando la pressione è molto elevata, è noto come ipertensione. Il cuore deve lavorare sodo, e la tensione, per pompare il volume di sangue. Pazienti ipertesi ad alto rischio per il danno d’organo, compresi i danni alla retina, cervello, cuore e reni.

Yoga è mostrato di abbassare la pressione del sangue all’interno del sistema circolatorio, e coloro che, regolarmente, praticano uno stile di vita dello Yoga, di solito più bassi tassi di ipertensione rispetto alla popolazione generale. Praticare Yoga, per controllare l’ipertensione, si è dimostrato efficace – senza gli effetti collaterali sperimentati con i farmaci. Tuttavia, una giusta istruzione con un insegnante di Yoga competente e un medico è fortemente consigliato.

   Nota: Chiunque con ipertensione dovrebbero discutere il trattamento con un medico, inclusa qualsiasi pratica Yoga che intendono perseguire.

BKS Iyengar, uno dei maggiori esperti mondiali di Yoga e di un insegnante per 75 anni, offre una serie di suggerimenti per quanto riguarda la pratica dello Yoga a ridurre l’ipertensione. Libro di BKS Iyengar, “Luce sulla Yoga”, in dettaglio le asana, che regolano la pressione del sangue all’interno del sistema circolatorio. Piega in avanti, posizione supina, le posizioni di seduta, e le inversioni tutto il sangue della pressione di aiuto, con la piega in avanti che sono i fondamentali asana consigliate.

   Nota: Le inversioni di cui sopra sono raccomandate per lo scopo di “regolare” la pressione sanguigna – ma non può essere consigliato per quegli individui che hanno la pressione alta.

BKS Iyengar Yoga raccomanda la seguente pose (asana), in particolare, per la gestione della pressione alta: Savasana (riposo posa), Virasana (eroe posa), Uttanasana (piegamento in avanti in piedi), Janu Sirsasana (testa a ginocchio posa), Setu Bandha Sarvangasana (ponte di posa), Adho Svanasana (rivolta verso il basso cane), e Baddha Konasana (calzolaio o alla caviglia legato posa).

Questi pose alleviare lo stress e rilassare il sistema nervoso simpatico, che permette cali di pressione. Ci sono anche asana che dovrebbero essere evitati da persone con alta pressione sanguigna. Vrksasana (albero posa) dovrebbe essere praticata, senza le braccia sollevate sopra la testa.

Utthita Trikonasana (triangolo esteso posa) deve essere modificato, girando la testa per guardare verso il basso, lasciando la mano all’altezza della vita, invece di sollevare verso l’alto. Virabhadrasana 2 e 3 (guerriero due e tre), Adho Vrksasana (bilancia a bracci pieno) e Sirsasana (headstand) non dovrebbe essere praticato a tutti da quelli con ipertensione.

Lo studio definitivo su Yoga e la pressione alta è considerato Chandra Patel e WRS Di ricerca Nord – pubblicato sulla rivista “The Lancet” nel 1975 – in cui hanno partecipato 34 pazienti ipertesi. Sono stati assegnati a uno a metodi di rilassamento Yoga con bio-feedback, o dato una terapia placebo (rilassamento generale) per sei settimane.

In uno studio completamente randomizzato, i risultati erano altamente significativi, con la pressione del sangue nel gruppo Yoga cade da 168/100 a 141/84 mm. (Pressione sanguigna normale è generalmente considerato come 120/80 mm.) Ci sono tutte le ragioni, per le persone con ipertensione, di esplorare Yoga come trattamento complementare.

© Copyright 2011 – Centro Benessere Aura – Pubblicazioni Division